Seggiolini auto: nuove norme in vigore dal 1° gennaio

Il 1° gennaio 2017 sono entrate in vigore le nuove norme che regolamentano il trasporto in auto dei bimbi e l’omologazione dei seggiolini, e che modificano la normativa europea vigente, stabilendo i nuovi criteri e i parametri di acquisto di questi supporti. La finalità è quella di aumentare la sicurezza dei più piccoli quando viaggiano in auto, perché sono i passeggeri più esposti in caso di incidenti, come risulta dalle ultime statistiche effettuate sui sinistri in Italia e dall’attenzione rivolta da anni da parte del legislatore nazionale e di organismi internazionali come l’ONU nel regolamentare la materia.

Il nuovo regolamento integra quanto già stabilito dal codice della Strada all’articolo 172: “I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie”. Diventa obbligatorio per i bambini fino a 150 cm di altezza (circa 12 anni) l’uso del seggiolino mentre, fino allo scorso anno, era possibile utilizzare le alzatine dai 15 ai 36 kg di peso, una sorta di cuscino senza schienale, da fissare al sedile dell’auto, in grado di alzare il bambino di circa 15 cm per allacciare correttamente la cintura di sicurezza, evitando che questa arrivasse all’altezza del collo, diventando pericolosa. Con le nuove disposizioni la sicurezza dei bimbi aumenta grazie allo schienale e ai laterali del seggiolino, fondamentali anche quando dormono, perché evitano che i piccoli possano prendere cattive posture, pericolose soprattutto in caso di incidente. Da gennaio le alzatine, quindi, sono vietate fino a 125 cm di altezza (circa 8 anni). I seggiolini che non prevedono lo schienale fino ai 125 cm saranno ancora in vendita per poco tempo; a partire dall’estate, con l’entrata in vigore di una seconda norma, sarà vietata la vendita. Inoltre la normativa prevede che i seggiolini per i bambini dai 100 ai 150 cm non dovranno essere obbligatoriamente dotati del sistema ISOFIX, perché potranno essere ancorati all’auto anche con le cinture di sicurezza.

Chi possiede già i seggiolini non dovrà cambiarli. I seggiolini in circolazione possono essere ancora utilizzati, purché si faccia riferimento alle nuove norme UN ECE R44 04 e UN ECE R129, che vengono indicate sulle etichette presenti sui seggiolini. Da sostituire i seggiolini omologati secondo normative precedenti, perché essi non si riferiscono ai più avanzati e moderni sistemi di sicurezza.

Assicurarsi che i bambini viaggino in auto in modo in sicuro è un dovere e il nuovo regolamento prevede anche multe più salate per chi viola le disposizioni, soprattutto nei casi in cui il bambino viaggia senza seggiolino. La multa va da 81 a 323 euro. In caso di recidiva nell’arco di due anni, è prevista la sospensione della patente per un periodo che varia tra i 15 giorni ai 2 mesi.

L.A